lunedì 27 luglio 2015

CAPRIOLO AL FORNO CON SPECK E PRUGNE






INGREDIENTI:
Coscia dI capriolo 
Olio e.v.di  Oliva
Vino rosso (barbera)
Brodo di verdure
Carote, cipolle, alloro, pepe in grandi, chiodi di garofano,
Sedano, aglio, cannella, speck 1 bst.
 prugne secche 

Marinatura:
Vino rosso (barbera)
Sedano 
Carote
Cipolle
Aglio


FASE  A (  FOTO1 )
Mettere la carne a marinare nel vino e nelle verdure per tutta la notte.

FASE B ( FOTO 2)
Estrarre la carne dalla marinatura e passare in padella ben calda per sigillare tutti I lati.
La marinatura va eliminata.

FASE C ( FOTO 3-4)

Porre la coscia in una teglia, ricoprirla con lo speck, e aggiungere le verdure, prugne e le spezie, salare q.b.
Aggiungere Olio
 Infornare a 175°
Per 90 minuti circa
E bagnare di tanto in tanto con il brodo.

FASE D (FOTO 5-6)

Ultimata la cottura
Frullare il fondo, aggiungere il brodo e far addensare,
( se occorre con la maizena)
Passare in  un setaccio e servire la salsa ottenuta sulle fette di capriolo.



lunedì 20 luglio 2015

RED VELVET CAKE

             

 Greta si è cimentata nella realizzazione della torta di Misya
la 

il colore rosa è dato dal colorante liquido, nella ricetta si utilizza quello in gel





immagini della Red Velvet Cake
dal web......

lunedì 13 luglio 2015

COMPOSIZIONE CAMPAGNOLA








Materiale occorrente:
Fiori di campo
Erbe aromatiche
Foglie di quercia
Spugna per fiori freschi
Coltello
Sacchetto di plastica
tipo freezer
Contenitore, in questo caso una vecchia tortiera
Bacinella con acqua
Spruzzino con acqua


Procedimento:
Mettere la spugna a bagno nell'acqua, lasciarla galleggiare fino quando sarà totalmente imbevuta.
Metterla nel sacchetto, tagliare l'eccedenza ( deve rimanere al livello della spugna, così non ci saranno fuoriuscite di acqua). 
Delimitare l'ampiezza della composizione con i rametti di quercia ( uno nel centro di ogni lato della spugna ),
partendo dal centro ( per delimitare l'altezza) iniziare a inserire i fiori, alternandoli a piacimento.


Un abbraccio
a presto
Gio







esempio per delimitare l' altezza e l' ampiezza di una composizione

































venerdì 10 luglio 2015

L'ONDA E IL MARE


L'ONDA ED IL MARE

Un giorno l'onda chiese al mare: "mi vuoi bene?". Ed il mare le rispose: "Il mio bene è così forte che ogni volta che t' allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l' essenza del mio esistere.".L'onda fu felice. Tra le braccia del mare.
Facendo finta, ogni volta di volare via, per dare quel senso di precarietà alle cose, per renderle preziose. Ed ogni volta il mare la riprendeva, con le sue braccia grandi, per riportarla a sé.Raccontano che una notte la luna illuminava il mondo, e l'onda bianca lentamente, in un ballo infinito, scivolava tra un prendersi e un lasciarsi, col mare che stendeva le braccia per poi ritirarle, facendo finta a volte di non poterlo fare, perché l'onda potesse assaporare anch' essa quella precarietà che rende le cose preziose.L'onda ed il mare sono ancora lì, nel gioco infinito delle emozioni. E fanno finta che sarà l'ultima volta che l'onda partirà verso la terra, per non tornare più, ma poi, alla fine, è più forte su tutto il bisogno di riprendersi. Nel sogno di un bene senza fine. (Tony Kospan)  

fonte qui
Bacio grande
Gio

mercoledì 8 luglio 2015

BOUTONNIERE AL PROFUMO DI SALVIA E ROSMARINO





Oggi ti propongo una boutonniere  profumata al rosmarino e  salvia; per un matrimonio decisamente di stile rustico....

Materiale:
Salvia 
Rosmarino
Pratoline
Tarassaco
Filo da imbastire
Spago
Spilla

Procedimento:
Assemblare in maniera armoniosa la boutonniere e legarla con un primo giro di filo da imbastire e fermarlo.
Con lo spago creare un nodo che Allen estremita' verra' poi sfilacciato per rifinire la composizione.
La spilla servira' per fermare la boutonniere all'occhiello.



Un bacione
A presto
Gio


Ispirazioni by Pinterest: